Programmazione culturale in TV: cosa vedere

Pubblicato il da Cetty

Escludendo i canali tematici del digitale terrestre e delle piattaforme a pagamento, vediamo cosa offre la TV in merito ai programmi culturali.

Tv di oggi

Purtroppo la TV di oggi sembra aver dimenticato la funzione educativa e la costruzione dei modelli sociali adottati soprattutto tra il pubblico più giovane. Nonostante la varietà dei contenuti sia un principio sacrosanto, non si può non riconoscere che il contenuto di certi programmi sia assolutamente non conforme a certe categorie d’età del pubblico. Con questo non si vuole condannare tutta la televisione non culturale, perché la televisione non deve solo educare ma anche divertire: il problema sorge nei confronti di quei destinatari che non sono in grado di discernere e valutare correttamente.

Considerando gli interessi commerciali e d’ascolto che sono ormai il motore della comunicazione e della programmazione televisiva, ciò che si auspica è che il telespettatore sia in grado di riconoscere ciò che vale la pena di essere visto ma, soprattutto, quei contenuti che hanno una funzione importante dal punto di vista culturale a quelli che hanno uno scopo assolutamente ludico da non imitare.

Cosa vedere

Prendendo in considerazione la programmazione in chiaro delle principali reti: Rai, Mediaset e La7, possiamo dire che la maggior parte dei programmi culturali si trovano tra la reti Rai e quella di La7. Per quanto riguarda i canali Rai, citiamo d’obbligo i documentari di Superquark e Voyager, trasmessi in prima serata, che affrontano contenuti culturali, storici, mettendo in luce (nel caso di Voyager) anche aspetti forse poco razionali, ma pur sempre affascinanti e trattati con una certa professionalità e competenza. Sempre della Rai sono: Correva l’anno e La Storia siamo Noi, in cui politica, società e cultura, si amalgamano nella trattazione di fatti storici che hanno coinvolto l’Italia e il mondo; Alle falde del Kilimangiaro, programma di documentario in onda su Rai3 e, sulla stessa rete, TV Talk, dibattito di esperti di televisione sui programmi televisivi. Altro programma di cultura, seppur nell’ambito cinematografico, è Cinematografo, l’unico programma di cinema in televisione, trasmesso nell’infelice ora della mezzanotte di sabato.

Mediaset fornisce pochi programmi culturali: a parte il gioco Chi vuole essere milionario, quiz televisivo che si può annoverare tra i programmi culturali per le domande del gioco, in tutto simile a L’eredità di Rai1, abbiamo Mistero, programma documentario scopiazzato da Voyager che, quanto meno, ha il merito di avvicinare i giovani alla cultura. Ultima citazione a Wild, documentario sulla natura selvaggia.

Per quanto riguarda La7, considerando che è un solito canale, ha un palinsesto abbastanza ricco di programmi di intrattenimento intelligente: Atlantide – Storia di uomini e di mondi, documentario storico; i consigli utili di SOS Tata e quelli medici di Dottori in Prima Linea.

Blank TV

Con tag TV e Personaggi

Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:

Commenta il post