I dieci migliori trailer di film horror

Pubblicato il da Cetty

Il web è pieno di siti internet dedicati al mondo del cinema dell’orrore, ma anche di canali tematici su Youtube che operano delle classifiche su quali siano i migliori film horror e i trailer più belli della storia del cinema dell’orrore.

Classifica

Stabilire quale siano i dieci trailer più belli dei film horror non è un operazione del tutto semplice da realizzare. Innanzi tutto dipende dai propri gusti personali e, inevitabilmente, dai film preferiti che ognuno ama di più nella storia di questo genere cinematografico.

Classifica

L’indipendent Film Channel ha realizzato una classifica dei 50 trailer più belli della storia del cinema e, tra i titoli proposti, ben otto film sono di genere horror/thriller.

Al primo posto in assoluto troviamo quello del film Alien (Ridley Scott – 1979), la cui lentezza delle immagini iniziali, sfocia in un montaggio frenetico finale, il tutto musicato da un suono che, iniziando più come una sequenza di rumori lontani ed echeggianti, a rappresentare il silenzio e la solitudine dello spazio (sottolineati dalla scritta finale Nello spazio nessuno può sentire le tue urla), sfocia, con l’inizio del montaggio veloce, con un rumore altrettanto frenetico che indica l’alto tasso adrenalinico che promette il film.

Al secondo posto, Psycho (Alfred Hitchcock – 1960) che sin dai primi secondi ci catapulta all’interno dell’agghiacciante film.

Al terzo posto quello del catastrofico e claustrofobico film Cloverfield (Matt Reeves – 2008).

A seguire, forse quello che si può definire il capolavoro di Wes Craven, The Texas Chain Saw Massacre, meglio conosciuto come Non Aprite quella Porta che, pur non mostrando le scene più violente, rende perfettamente il contenuto del film.

Al quinto posto, Shining (Stanley Kubrick – 1980), trailer atipico, di una sola inquadratura, con i nomi degli attori interpreti che scorrono a mo’ di titoli di coda, e una sottile musica in crescendo. Nella sua staticità è uno dei trailer più agghiaccianti.

The Blair Witch Project (Daniel Myrick – 1999) che, se non fosse per le scene al buio, potrebbe essere tra i primi in posizione ma che, comunque, è sicuramente riuscito nell’intento di portare il pubblico al cinema.

Settimo posto per Red Eye (Wes Craven – 2005) e ottavo per il bellissimo The Strangers (Bryan Bertino – 2008) che, per quanto mi riguarda, meriterebbe un posto più alto in classifica.

Ultime posizioni: il mio parere

Per gli ultimi due posti faccio appello alla mia obiettività e propongo: Paranormal Activity (Oran Peli – 2007) che sfrutta proprio l’impatto del pubblico al cinema e L’esorcista (William Friedkin – 1973).

Fright Night
Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:

Commenta il post