Bullseye - Toy Story: descrizione del personaggio

Pubblicato il da Cetty

Bullseye è il cavallo del simpatico sceriffo Woody, protagonista della saga animata targata Walt Disney "Toy Story".

Bullseye

Il simpatico e marrone destriero di pezza del cowboy più famoso della Disney appare nel secondo e nel terzo capitolo della saga. In Toy Story 2 – Woody e Buzz alla riscossa (1999), Bullseye è uno dei giocattoli d’epoca che, insieme a Woody, la cowgirl Jessie e il cercatore d’oro Stinky Pete, sono i protagonisti del cartone animato a burattini “Woody e gli amici del west”, cancellato nel 1957 dalle TV americane. I quattro giocattoli, ormai d’epoca, sono destinati ad un museo giapponese di giocattoli e, quando Woody deciderà di ritornare dal suo padroncino Andy, riuscendo a convincere anche gli altri giocattoli della serie a seguirlo, Bullseye si rivelerà un aiuto formidabile per la fuga di Woody e Jessie, a cui il vecchio cercatore d’oro si oppone con tutte le sue forze.

Dolce e dallo sguardo fedele più simile forse a quello di un cagnolino che a quello di un baldo destriero, anche per la dolcezza delle sue espressioni, Bullseye dà il meglio di sé insieme a Woody, e la sua dote innata, oltre alla velocità e alla capacità di attraversare giganteschi canyon con un solo balzo, è nel lancio dei ferri di cavallo. A differenza degli altri giocattoli del mondo di Toy Story, non ha il dono della parola ed è un omaggio alle imponenti cavalcature dei vecchi film western tanto amati in America (e non solo!).

Con la sua dolcezza, Bullseye entra di diritto nel cast del terzo capitolo della saga, Toy Story 3 – La Grande Fuga, dove seguirà il suo cowboy Woody nelle innumerevoli peripezie per ritornare da Andy, e finirà per essere poi regalato, insieme a Woody e agli altri giocattoli, alla bambina Bonnie.

Toy Story: una saga di successo

Anche il terzo capitolo della saga, uscito nel 2010 e diretto da Lee Unkrich, Toy Story 3, ha avuto un successo strepitoso sia di pubblico che di critica; tra l’altro, è stato il film d’animazione a ricevere il maggior numero di incassi in tutta la storia del cinema e ha ricevuto ben due premi Oscar come miglior film d’animazione per la miglior colonna sonora. Insomma, se nel mondo del cinema la scelta di realizzare dei sequel non sempre paga, Toy Story rappresenta senza dubbio una delle poche eccezioni che confermano la regola.

Bullseye at the Celebration Roundup & Barbecue

Con tag TV e Personaggi

Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:

Commenta il post