DVD Moulin Rouge: recensione del film di Baz Luhrmann

Pubblicato il da Cetty

Moulin Rouge è un musical americano del 2001 diretto da Baz Luhrmann con Nicole Kidman e Ewan McGregor. È considerando quanto meno originale nel suo genere poiché non utilizza brani di repertorio, ma di musica contemporanea e, dal successo ottenuto, entra di diritto nella storia del musical.

Trama

Parigi, 1889. Il giovane Christian (Ewan McGregor) si trasferisce nel vivace quartiere di Montmartre dove riesce a ottenere l’incarico di scrivere uno spettacolo per il famoso locale Moulin Rouge.

L’impresario del locale, Zidler, propone al duca di Worchester di finanziare il prossimo spettacolo e l’uomo accetta, a patto di passare una notte con la bellissima Satine (Nicole Kidman), la stella del locale la quale è abituata a giocare con gli uomini per ottenere del denaro. Per un equivoco Satine avvicina Christian invece che il nobile inglese e gli dice di essere innamorata di lui. I due passano la notte insieme ma, quando la donna verrà a sapere della vera identità di Christian, lo caccerà in malo modo ma inevitabilmente, tra di loro sboccerà l’amore, messo in crisi dalla scoperta del Duca e dalla malattia di lei che la porterà inevitabilmente verso un triste destino.

Recensione

Il film ha avuto unanimemente il merito di aver rilanciato il genere del musical, completamente abbandonato da anni se non per alcuni prodotti Disney. Il regista ripete il meccanismo utilizzato in Romeo+Giulietta (per l’accostamento tra antico e moderno) ambientando stavolta il connubio tra Eros e Thanatos nella Parigi di inizio Novecento, nel mondo fantastico e a tratti surreale degli artisti di Montmartre la cui atmosfera si ispira alla Bohème di Puccini e alla Traviata di Verdi.

L’uso di brani contemporanei in un’ambientazione del passato fa di questo musical una sorta di genere anomalo ma, sicuramente, si riesce nel tentativo di trascinare un pubblico giovane verso un genere cinematografico ormai obsoleto.

Il film ha ricevuto ampi consensi sia di critica che di pubblico, vincendo ben due premi Oscar per la scenografia e i costumi.

Degna di nota l’interpretazione degli attori che, pur non essendo cantanti e ballerini professionisti, riescono a ricoprire il ruolo alla perfezione: soprattutto la Kidman, per la quale si dava per certo un altro premio Oscar come miglior attrice protagonista.

Bal du Moulin RougeMoulin Rouge
Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:

Commenta il post