Lady Oscar, storia di un successo

Pubblicato il da Cetty

Le Rose di Versailles, conosciuto in Italia come Lady Oscar, continua a riportare enormi consensi sia in Giappone sia all'estero, guadagnandosi il diritto di far parte dell’Olimpo dei manga più importanti mai realizzati in Giappone.

Pubblicato per la prima volta sul settimanale Shikan Margaret, edito Shueisha, Le Rose di Versailles ha riscosso subito un grande successo. Partorito dalla mente di Riyoko Ikeda come biografia a fumetti sulla regina Maria Antonietta, la trama s'incentrerà successivamente sulle vicende di Oscar, una nobildonna educata alla vita militare dal padre in mancanza di eredi maschi e che da sola prenderà in mano il suo destino: un personaggio decisamente in controtendenza rispetto al tradizionalismo nipponico degli anni Settanta che non poteva non suscitare uno smisurato interesse sul pubblico di allora, soprattutto su quello femminile. Ma non solo.

Anche il periodo pre-rivoluzionario in cui è ambientata la storia (che non svolge soltanto la funzione di mero sfondo alle vicende), ha altresì contribuito a determinare il successo di questo manga, che ha avuto anche il merito di dare maggior prestigio al genere shoujo (manga destinato ad un pubblico femminile), fino ad allora scarsamente considerato.

Dopo il successo del manga, nel 1979 la Tokio Movie Shinsha produsse l'omonimo anime, per la regia di Tadao Nagahama (cui è subentrato dal diciottesimo episodio in poi Osamu Dezaki, recentemente scomparso per un tumore ai polmoni) mentre l’animazione fu affidata a Shingo Araki e Michi Imeno. L'anime arrivò in Italia nel 1982 col titolo di Lady Oscar ed ebbe subito un enorme successo, al punto che venne pubblicato anche il fumetto ottenendo il medesimo successo dell'anime al punto che è stato ristampato per ben quattro volte da diverse case editrici.

Ma cos'è che rende Lady Oscar una storia così speciale da essere ancora apprezzata dopo quasi quarant'anni?

Dallo stesso titolo, "Le Rose di Versailles", possiamo capire che si tratta di una storia corale, in cui le vicende dei protagonisti si intrecciano col contesto storico che interviene direttamente sulle loro vicende personali. Anche se l'amore è una dei temi centrali (come in ogni shoujo che si rispetti), si racconta anche della crescita psicologica e personale, del rifiuto di accettare una società fatta di ingiustizie e della lotta per la libertà e la giustizia.

Tematiche quindi che, a dispetto del momento storico in cui vengono narrati, non perdono mai la loro attualità.

Mademoiselle Oscar

Con tag TV e Personaggi

Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:

Commenta il post