Rob Roy in DVD: recensione del film diretto da Michael Caton-Jones

Pubblicato il da Cetty

Rob Roy è un film inglese del 1995, tratto dall’omonimo romanzo di Walter Scott del 1817, per la regia di Michael Caton-Jones con Liam Neeson, Jessica Lange, Tim Roth, John Hurt, Eric Stoltz, Andrew Keir, Brian Cox.

Trama

Scozia, 1713: Robert Roy MacGregor (Liam Neeson) è un allevatore di bestiame e capo di un clan in Scozia, impoverito dalla carestia e dall’avidità dei nobili inglesi. Chiede e riceve un prestito di mille sterline dal marchese di Montrose (John Hurt) per acquistare una mandria con lo scopo di rivenderla e trarne un profitto. In cambio il marchese otterrà il 20% dei profitti della vendita. Il contabile del marchese ordisce un piano con Archibald Cunningham e rubano il denaro a Robert Roy. L’uomo si rivolge a marchese il quale accetta l’annullamento del debito solo se lo scozzese accetterà di fare una falsa testimonianza. Robert Roy diventerà un fuorilegge, sarà braccato, arrestato e infine, proprio grazie all’appoggio della persona su cui non aveva dato falsa testimonianza, riuscirà a uccidere il malvagio Cunningham ed a ottenere di nuovo la libertà.

Recensione

Le opinioni sul film non sono del tutto omogenee. Secondo alcuni critici Rob Roy è un’entusiasmante avventura storica, risultato della combinazione tra regia, interpretazione, sceneggiatura perfette.

Altri critici hanno trovato (dal punto di vista narrativo) troppo ossessivo il senso dell’onore del protagonista che non si rende conto di come questo porta alla distruzione del suo clan.

Per quanto riguarda la regia e agli aspetti tecnici del film, seppur indiscutibilmente validi, messi insieme non riescono comunque a formare un prodotto convincente.

Sicuramente uno dei punti a favore del film è rappresentato dall’ambientazione irlandese e dei suoi paesaggi splendidi ma, nonostante il film si collochi nel genere avventuroso e possa anche vantarsi di un’eccellente ricostruzione storica, è opinione condivisa che risenta di una certa lentezza che, inevitabilmente, non ne migliora il gradimento e tende, anzi, ad annoiare lo spettatore.

Ottime le interpretazioni di Liam Neeson, che si conferma come un attore di serie A nel cinema americano, Tim Roth nel ruolo del perfido marchese (interpretazione che gli vale un nomination agli Oscar come migliore attore non protagonista) e Jessica Lange che, nonostante l’età, risplende di fulgida bellezza nei panni della moglie del protagonista.

highlands
Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:

Commenta il post